La scorsa notte, la Chiesa di San Bartolomeo all’Isola, situata sull’Isola Tiberina a pochi passi dalla Sinagoga di Roma e vicina al Tempio ebraico dei Giovani, ha tenuto accese le sue luci insieme alle sinagoghe di Roma, in segno di solidarietà con la Comunità ebraica nel giorno della dolorosa memoria della Notte dei Cristalli.

La notte tra il 9 e il 10 novembre del 1938, ebbe luogo un terribile pogrom contro gli ebrei di Germania, Austria e Cecoslovacchia. Fu chiamata la Notte dei cristalli per il gran numero di vetrine rotte, circa 7.000, di negozi di proprietà ebraica, oltre alle finestre di 1.400 sinagoghe e case di ebrei.

Quella notte persero la vita circa 400 ebrei, ma il numero sale a 1500 se si contano anche coloro che furono arrestati e morirono successivamente nei campi di concentramento, o persero la vita in atti violenti messi in atto nei giorni successivi.

Non sono ancora stati caricate pagine correlate