Oggi, insieme alla Chiesa ricordiamo  Sant’Oscar Arnulfo Romero, arcivescovo di San Salvador, capitale del piccolo paese centroamericano, ucciso il 24 marzo del 1980 dagli squadroni della morte, a causa del suo impegno contro l’ingiustizia sociale.

Mons. Romero ricordato come la voz de los sin voz, ha speso la sua vita in difesa della pace  e dei poveri senza voce, sottoposti alla spirale di violenza, scatenata dal governo militare e dalle formazioni guerrigliere di opposizione negli anni della guerra civile.

Romero stava celebrando la Messa e aveva appena terminato l’omelia quando fu raggiunto da un proiettile sparato da un sicario. Le sue ultime parole sono state eucaristiche: Che questo corpo immolato e questo sangue sacrificato per gli uomini ci alimenti anche per dare il nostro corpo e il nostro sangue alla sofferenza e al dolore, come Cristo; poi cadde dinanzi all’altare. Pochi minuti dopo morì.

È stato proclamato santo da papa Francesco il 14 ottobre 2018 a San Pietro.

Nella Basilica di San Bartolomeo all’Isola, Santuario dei Nuovi Martiri è conservato il suo messale http://sanbartolomeo.org/memorie/messale-mons-oscar-arnulfo-romero/

Intervista a mons. Vincenzo Paglia, postulatore della causa di canonizzazione di mons. Óscar Romero

https://www.youtube.com/watch?v=wVenHssxdk4

 

 

Non sono ancora stati caricate pagine correlate