Domenica 26 gennaio, la Chiesa ha celebrato la Domenica della Parola di Dio e la Basilica di San Bartolomeo all’Isola si è unita a questa memoria ponendo al centro della Santa Messa domenicale la Bibbia, attorno a cui si è celebrata una liturgia festosa e molto partecipata.

Papa Francesco ha istituito la Domenica della Parola di Dio con la lettera apostolica Aperuit illis , pubblicata il 30 settembre 2019, in occasione dei 1600 anni dalla morte di San Girolamo, il santo studioso e traduttore della Sacra Scrittura. La data stabilita dal Papa per la celebrazione è la III domenica del tempo ordinario, periodo in cui  si colloca anche la tradizionale Settimana di preghiera per l’Unità dei Cristiani.

Si tratta di una domenica interamente dedicata alla Parola di Dio per comprendere l’inesauribile ricchezza che proviene da quel dialogo costante di Dio con il suo popolo – ha sottolineato papa Francesco nella lettera , e ha spiegato che:  dedicare in modo particolare una domenica dell’Anno liturgico alla Parola di Dio consente, anzitutto, di far rivivere alla Chiesa il gesto del Risorto, che apre anche per noi il tesoro della sua Parola perché possiamo essere nel mondo annunciatori di questa inesauribile ricchezza.

Con questa Lettera-  afferma il Papa– intendo rispondere a tante richieste che mi sono giunte da parte del popolo di Dio, perché in tutta la Chiesa si possa celebrare in unità di intenti la Domenica della Parola di Dio. È diventata ormai una prassi comune vivere dei momenti in cui la comunità cristiana si concentra sul grande valore che la Parola di Dio occupa nella sua esistenza quotidiana. Esiste nelle diverse Chiese locali una ricchezza di iniziative che rende sempre più accessibile la Sacra Scrittura ai credenti, così da farli sentire grati di un dono tanto grande, impegnati a viverlo nel quotidiano e responsabili di testimoniarlo con coerenza.

Non sono ancora stati caricate pagine correlate