Questa mattina, alle ore 9:30, nella Basilica di San Bartolomeo all’Isola si è tenuta una celebrazione eucaristica in occasione della giornata in cui si fa memora di tutte le vittime dei totalitarismi e del comunismo in Bulgaria. La liturgia è stata presieduta da S.Em. il Cardinale Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali , alla presenza dell’ Ambasciatore di Bulgaria presso la Santa Sede e presso il Sovrano Ordine di Malta, Bogdan Patashev, del corpo diplomatico, delle Congregazioni dei padri Passionisti e dei padri Assunzionisti. Durante la liturgia sono state consegnate alla Basilica, Santuario dei Nuovi Martiri, le reliquie del  Vescovo cattolico bulgaro Eugenio Bossilkov, Passionista, che si uniscono a quelle già presenti di tre sacerdoti bulgari Assunzionisti, Pavel Dzidzov, Kamen Vichev e Josafat Scisckov. Tutti e quattro condannati a morte e fucilati nella prigione di Sofia nel 1952.

Il 1° febbraio 1945, dopo l’istaurazione del regime comunista con l’arrivo delle truppe sovietiche nel paese nel settembre 1944, sono state pronunciate centinaia di condanne a morte eseguite nello stesso giorno, tra cui 3 reggenti, 22 ministri, 64 deputati, 47 ufficiali dell’esercito, consiglieri reali, professori universitari, religiose e religiosi.  In questa data in Bulgaria ebbe inizio la persecuzione del regime comunista, che vide la condanna a morte di oltre 10.000 mila persone, numerose famiglie esiliate, oltre alla nazionalizzazione di ospedali, opere caritative e proprietà private.

 

Di seguito:

il video della celebrazione eucaristica trasmesso in streaming: https://www.youtube.com/watch?v=p6qwMuKeXPg&feature=youtu.be

l’ Omelia del Cardinale Leonardo Sandri

Photo Gallery

 

Non sono ancora stati caricate pagine correlate